Nabil Bahoui ripone grande fiducia su Kolbeinn Sigþórsson

L'ala mancina svedese di origini marocchine ha affermato che Kolbeinn ha tutti i requisiti per essere il miglior giocatore dell'Allsvenskan.
07.05.2020 09:00 di Mattia Giodice Twitter:    Vedi letture
Fonte: Fotbolldirekt.se
Kolbeinn con la nazionale
Kolbeinn con la nazionale

"Quest'anno, Kolbeinn Sigþórsson può diventare il miglior giocatore dell'Allsvenskan, se rimane dritto sui binari".

Questo è ciò che ha affermato l'ala mancina svedese di origini marocchine Nabil Bahoui dell'AIK, sul compagno di squadra islandese, ai colleghi di Fotboll Direkt.

Bahoui, infatti, ripone grande fiducia nella punta della nazionale per l'imminente stagione che, come in Islanda, dovrebbe prendere il via a metà giugno.

Kolbeinn, trentenne, vestirà la maglia del club di Stoccolma per il secondo anno, dove la scorsa stagione ha realizzato quattro gol in ventiquattro partite di campionato.

Come noto, in particolare dopo gli Europei in Francia del 2016, gli infortuni hanno condizionato una buona parte della carriera di Kolbeinn, dal momento che non ha potuto prendere parte ai Mondiali in Russia due anni dopo e anche questo inverno ha combattuto con vari problemi.

Tuttavia, è in procinto di tornare ad allenarsi a pieno regime e dovrebbe essere pronto per l'estate.

Tutti sanno cosa può fare Kolbeinn di fronte alla porta quando è in buona salute e si spera che riuscirà a dimostrare le sue enormi qualità anche in Svezia.

Bahoui è molto ottimista, in tal senso.

"Kolbeinn sembra molto forte e ha tutti i requisiti per essere il migliore in campionato.", ha dichiarato.

Oltre a quattro presenze in Under 16, otto con sette goal in Under 17, due in Under 19 e sedici con quattro reti in Under 21, Kolbeinn ha collezionato cinquantasette gettoni in nazionale maggiore, finora, andando a segno in ventisei occasioni e, di conseguenza, eguagliando il record di Eiður Smári Guðjohnsen, come miglior marcatore di tutti i tempi dell'Islanda, nella vittoria al Laugardalsvöllur di Reykjavík​​​​​​​ contro Andorra per 2-0, lo scorso ottobre, valida per le qualificazioni ai prossimi Europei.