UEFA Women's Euro 2021 | Riprogrammate le restanti gare di qualificazione per Islanda e Fær Øer

Le nazionali femminili islandese e feroesi saranno in campo anche a dicembre.
27.05.2020 12:30 di Mattia Giodice Twitter:    Vedi letture
Nuove date per la nazionale
© foto di Hafliði B. - Fótbolti.net
Nuove date per la nazionale

Nella giornata odierna, la UEFA ha comunicato alla KSÍ e alla FSF le nuove date per le restanti gare di qualificazione ai prossimi Europei femminili in Inghilterra che, come noto, non saranno più nel 2021, ma nel 2022.

La nazionale islandese guidata dal commissario tecnico Jón Þór Hauksson partirà per prima.

Al Laugardalsvöllur di Reykjavík, infatti, riceverà la Lettonia giovedì 17 settembre, mentre martedì 22 settembre è in programma, sempre tra le mura amiche, il primo dei due big match contro la Svezia.

Quel giorno, anche la nazionale feroese di John Petersen scenderà in campo, al Tórsvøllur di Tórshavn, contro la Bielorussia, ma quattro giorni prima avrà già ospitato l'Irlanda del Nord.

Giovedì 22 ottobre, le Fær Øer andranno in Galles, a differenza dell'Islanda, che giocherà cinque giorni dopo in Svezia.

Giovedì 26 novembre, entrambe le nazionali saranno in campo, in trasferta, contro la Norvegia, le feroesi, e la Slovacchia, le islandesi.

Martedì 1 giugno chiuderanno i loro impegni facendo visita all'Irlanda del Nord e all'Ungheria.

L'Islanda, dopo le vittorie contro l'Ungheria, la Slovacchia e la Lettonia, è attualmente prima a punteggio pieno, con nove punti in tre partite, così come la Svezia, nel Gruppo F e, chiaramente, il calendario cambia i piani di quelle che potevano essere le due "finali" contro le svedesi, nel programma iniziale.

Le Fær Øer, invece, sono ancora a secco, nel Gruppo C, dopo le sconfitte contro il Galles, la Bielorussia e la Norvegia.

Tuttavia, la UEFA non esclude ulteriori cambiamenti, se l'emergenza legata al COVID-19 dovesse proseguire e/o limitare viaggi e spostamenti in determinati Paesi coinvolti.

Di seguito, i programmi nel dettaglio, menzionati dalla FSF, con un'immagine sulla propria pagina Facebook ufficiale, e dalla KSÍ, con un articolo che reindirizza al proprio sito Internet.