Mjólkurbikar karla 2020 | Primo turno, larghe vittorie di Selfoss e Njarðvík. Vince anche l'ÍR

Grande serata per Guðmundur Tyrfingsson, autore di un quadripletta ieri, al JÁVERK-völlurinn.
06.06.2020 10:00 di Mattia Giodice Twitter:    vedi letture
Fonte: KSÍ.is
Quadripletta di Guðmundur
Quadripletta di Guðmundur
© foto di Guðmundur Karl - Sunnlenska.is

Nella giornata di ieri, si sono disputati tre anticipi relativi al primo turno di Mjólkurbikar karla, che hanno anche aperto ufficialmente la stagione calcistica islandese.

Alle 21:15 ora italiana, si sono disputati i primi due incontri.

L'ÍR ha ospitato il , all'Hertz völlurinn,  e ha avuto la meglio con il risultato di 3-1. Ha sbloccato l'incontro Gunnar Óli Björgvinsson al 13°. Il goal del raddoppio è arrivato con Axel Kári Vignisson al 25°. Un minuto dopo, è stato espulso Sindri Örn Steinarsson e per gli ospiti la gara, già proibitiva, si è complicata ancor di più. Ciononostante, Aron Hólm Júlíusson ha rimesso tutto in discussione al 77° e solo il guizzo di Ísak Óli Helgason al 90° ha evitato pericoli nel finale, non messi in preventivo dai padroni di casa, anche e non solo per la superiorità numerica.

Al JÁVERK-völlurinn, invece, il Selfoss ha ospitato lo Snæfell, ma lo spettacolo è stato offerto da Guðmundur Tyrfingsson. Il classe 2003 ha realizzato ben quattro dei cinque goal, che hanno permesso agli amaranto di imporsi sui rivali. Guðmundur ha aperto le marcature al 21°, prima del raddoppio in chiusura di tempo, al 45°. Dopo tre minuti della seconda frazione, uno sfortunato autogoal di Leó Örn Þrastarson ha messo la gara in discesa. Tuttavia, Guðmundur era ancora affamato di goal e, con due calci di rigore all'80° e all'86°, si è portato già in testa alla classifica marcatori della coppa nazionale che, di conseguenza, proseguirà per lui e la sua squadra. Inoltre, espulso anche il bosniaco Tomislav Pehar all'89°.

Alle 22:00 ora italiana, invece, al Fagrilundur di Kópavogur, lo Smári ha ricevuto il Njarðvík. Gli ospiti hanno avuto la meglio per 0-4. Di Atli Freyr Ottesen Pálsson al 15°, la rete che ha permesso agli ospiti di andare in vantaggio. Raddoppio arrivato solo nel quarto d'ora finale, con match rimasto in equilibrio per tutta la prima frazione e parte della seconda, con l'acuto di Bergþór Ingi Smárason al 74°. Andri Gíslason ha portato le distanze a tre all'80°, mentre ha chiuso definitivamente i conti Atli Freyr Ottesen Pálsson all'88°.

Di seguito, i tre verdetti in questione, nel riepilogo grafico della KSÍ.