I prodotti Erreà finiranno in Uzbekistan e Vanuatu. Ragnheiður Elíasdóttir a Sportið í dag: "Saranno molto felici di averli"

Le nazionali islandesi maschili e femminili avranno la Puma come nuovo sponsor tecnico.
30.05.2020 13:00 di Mattia Giodice Twitter:    Vedi letture
Fonte: Vísir.is
L'Islanda contro Andorra
L'Islanda contro Andorra
© foto di Hafliði B. - Fótbolti.net

Negli ultimi giorni, c'è stato molto lavoro da fare nei magazzini della KSÍ, in quanto gli addetti ai lavori si sono messi in moto per portare fuori tutto ciò che riguarda i prodotti griffati Erreà, così da poter fare spazio alla Puma.

Ciò è dovuto al fatto che, come noto, la collaborazione tra la KSÍ e l'italiana Erreà è terminata ed è stato trovato un nuovo sponsor nell'azienda tedesca Puma, della durata di sei anni (CLICCA QUI).

Pertanto, Ragnheiður Elíasdóttir, la quale si occupa della gestione del magazzino nella Federazione Calcistica Islandese, con il suo personale, devono fare posto a nuovi prodotti e assicurarsi che quelli vecchi non ammuffiscano.

Non sarà facile, poiché ci sono ancora molti prodotti, tra maglie, completi in generale, tute, felpe, pantaloni e molto altro ancora, che coinvolgono tutte le nazionali islandesi, sia maschili sia femminili.

Di conseguenza, nel corso della trasmissione Sportið í dag, curata da Henry Birgir Gunnarsson su Stöð 2 Sport, ci si è interrogati su cosa accadrà ai prodotti Erreà, ora che non sono più utilizzabili per evidenti ragioni, ed è andato a trovare la stessa Ragnheiður, in modo tale da saperne di più.

"Stiamo collaborando con la UEFA e intendiamo inviare tutto a Vanuatu. Fa molto più caldo lì che qui, ma non sarà l'unico posto. Andranno anche in Uzbekistan.", ha commentato Ragnheiður nel magazzino, dove Henry Birgir ha realizzato il servizio, mentre il personale era impegnato nell'attività.

Vanuatu è uno stato insulare situato nell'Oceano Pacifico meridionale, composto da circa ottanta isole che si estendono per 1300 km. L'arcipelago, che ha origine vulcanica, si trova circa a 1750 km a est dell'Australia, 500 km a nord est della Nuova Caledonia, a ovest delle Figi e a sud delle Isole Salomone.

L'Uzbekistan è uno stato dell'Asia centrale, già parte dell'Unione Sovietica, esteso per 1500 km da nord-ovest a sud-est, con una larghezza media che non supera i 300 km.

Nel mondo del calcio, Vanuatu è 163°, quindi quintultimo, con 996 punti, nel FIFA/Coca-Cola Men's World Ranking, mentre è 117°, cioè penultimo, con 1131 punti, nel FIFA/Coca-Cola Women's World Ranking.

L'Uzbekistan, invece, è molto rispettato nel proprio continente e si colloca al 42° posto con 1543 punti, nel femminile, avversaria delle "Stelpurnar Okkar" allo Yongchuan Sport Center di Chongqing, in Cina, nella Sincere Cup 2016, con vittoria islandese per 0-1 e firmata da Fanndís Friðriksdóttir al 64° minuto, mentre nel maschile, è all'85° posto con 1286 punti.

Naturalmente, non molti residenti di questi due Paesi hanno maglie di nazionali islandesi o altri prodotti etichettati dalla KSÍ, ma ora sarà possibile averli.

"Saranno molto felici di avere i prodotti della KSÍ e dell'Erreà.", ha affermato, sorridendo, Ragnheiður, per poi aggiungere: "Abbiamo pensato che fosse bello poterli riutilizzare. Parte di questi prodotti sono già andati via, erano rovinati, ma ciò che è stato conservato è utilizzabile. Ci sono scatoloni pieni di quaranta prodotti ciascuno".

Ragnheiður ha anche dichiarato che i nuovi prodotti della Puma saranno presto disponibili, ma ciò è stato ritardato solo a causa dell'emergenza legata al COVID-19.

Le nuove maglie delle nazionali, una blu e una bianca, saranno in vendita a partire dalla seconda metà dell'estate, con la prima che potrebbe già essere stata spoilerata (CLICCA QUI).

È possibile vedere il servizio integrale sul sito Internet di Vísir.is, cliccando al seguente link: "Fólk í Vanúatú og Úsbekistan í íslenskum landsliðsfatnaði".