Harpa Karen Antonsdóttir alla RÚV: "Giocherò al massimo in estate"

La ventenne in forza all'Haukar ha vinto la partita più importante della sua vita e ora vuol riprendere, completamente, con il calcio.
30.05.2020 10:00 di Mattia Giodice Twitter:    Vedi letture
Fonte: RÚV Íþróttir
Harpa Karen torna a giocare
Harpa Karen torna a giocare
© foto di RÚV Íþróttir

Come detto, giovedì l'Haukar ha disputato un'amichevole pre - campionato contro il KR, al Meistaravellir, riuscendo ad avere la meglio delle più quotate bianconere per 1-2, in rimonta (CLICCA QUI).

Harpa Karen Antonsdóttir ha giocato la sua prima partita di calcio, dopo aver svolto tutti i trattamenti necessari nella lotta, decisamente più importante e difficile, contro il cancro (CLICCA QUI).

La ventenne, ha affermato, nel corso di un'intervista alla RÚV, realizzata nel quartier generale del club di Hafnarfjörður, che la diagnosi ha stravolto la sua vita, ma l'ha aiutata ad avere l'obiettivo di poter giocare di nuovo a calcio.

Harpa Karen è nata nel 1999 ed è cresciuta al Valur, ma è entrata a far parte dell'Haukar tre anni fa.

Ha debuttato in Prima Squadra nel 2014, indossando due volte la maglia delle "Valskonur", in Pepsi Max deild kvenna, per poi trasferirsi al KH, prima, e proprio al KR, dopo, esperienze precedenti a quella attuale.

In totale, ha ventisette gettoni complessivi, nelle varie competizioni ufficiali islandesi, e due reti all'attivo.

Per lei, anche sei presenze e un goal in nazionale Under 16 e tre in Under 17.

L'anno scorso, Harpa Karen ha notato un rigonfiamento alla gola e, in seguito, sono stati intrapresi numerosi studi.

Alla fine le è stato diagnosticato un linfoma e ha dovuto, immediatamente, affrontare un complesso trattamento per il cancro.

"Poi, mi hanno dovuto analizzare le ovaie - perché dopo tali trattamenti puoi diventare sterile - quindi hanno fatto tutto il necessario. Così, mi sono dovuta sottoporre a un intero programma di due settimane, ma dovevo fare lo stesso anche per il midollo osseo e una serie di altre ricerche. Quando tutto sarebbe finito, avremmo potuto iniziare il trattamento.", ha affermato Harpa Karen.

La sensazione di ricevere una diagnosi del genere, come ovvio che sia, l'ha sconvolta.

"Scioccante. Soprattutto, essendo così giovane. Non ci si aspetta direttamente questo. Ero una matricola all'università e poi ho preso ciò. Ha cambiato tutto, in qualche modo.", ha commentato.

Il trattamento è terminato il 31 dicembre e Harpa Karen ha iniziato il nuovo anno lasciandosi alle spalle il cancro, ormai sconfitto.

Di conseguenza, ha deciso di giocare, nuovamente, a calcio.

"Completamente. È così bello avere questo obiettivo da realizzare, mettersi in forma per ricominciare a cimentarsi nel gioco.", ha detto.

Giovedì, per l'appunto, ha giocato la sua prima partita di calcio dopo otto mesi, nel finale di gara contro il KR e, alla domanda su come si è sentita in campo, ha risposto: "Semplicemente, non potrei stare meglio. Non riesco davvero a descriverlo. Molto bene".

Riguardo i suoi prossimi obiettivi, invece, ha risposto: "Rimettersi in forma, farò il possibile. Quindi, giocherò al massimo quest'estate".

È possibile vedere l'intervista completa sul sito Internet ufficiale dell'emittente televisiva di stato islandese, cliccando al seguente link: "Krabbameinið breytti öllu​​​​​​​“.