Albert Guðmundsson alla RÚV: "Kári mi chiama ragazzino"

Il talento del PSV è nel gruppo dei ventitré convocati
18.05.2018 15:46 di Mattia Giodice Twitter:    Vedi letture
Il giovane Albert Guðmundsson
© foto di ruv.is
Il giovane Albert Guðmundsson

Albert Guðmundsson è uno dei cinque giocatori che ha preso parte alla seduta di allenamento odierna della nazionale maschile islandese guidata dal commissario tecnico Heimir Hallgrímsson.

Gli altri quattro, come noto, sono Hörður Björgvin Magnússon, Jón Daði Böðvarsson, Kári Árnason e Ólafur Ingi Skúlason.

I colleghi della RÚV erano presenti a bordo campo e, a margine dell'incontro con i media, hanno intercettato l'attaccante in forza agli olandesi del PSV.

A lui è stato chiesto dove si trovasse quando ha ricevuto il messaggio da Heimir Hallgrímsson, circa la convocazione in nazionale.

"Ero appena arrivato al centro sportivo del PSV per l'allenamento e ho ricevuto il messaggio ed ero naturalmente molto soddisfatto.", ha dichiarato.

Poi gli è stato chiesto della situazione sul ristretto gruppo radunatosi al Laugardalsvöllur di Reykjavík.

"Sì, oggi si è svolto il primo allenamento in Islanda con altri quattro giocatori. Naturalmente, è difficile allenarsi, ma è più tranquillo quando il gruppo è così ristretto. Ne abbiamo bisogno, finché gli altri non vengono aggiunti lentamente al gruppo. Quando la squadra sarà al completo, ci stringeremo e ci riuniremo tutti per la prima partita dei Mondiali.", ha affermato.

Albert Guðmundsson è il più giovane del gruppo, ma attualmente si sta allenando con Kári Árnason che è il più anziano.

Gli è stato domandato se si percepisce molto la differenza di età.

"Potresti notarla, ma non la percepisci in allenamento. Kári è in una forma smagliante e non c'è niente che possa fermarlo.", ha detto.

Successivamente, gli è stato chiesto se chiamasse Kári Árnason vecchio, papà o qualcosa del genere.

"No, lui soprattutto mi chiama ragazzino.", ha concluso.

È possibile vedere l'intervista completa sul sito Internet ufficiale dell'emittente televisiva di stato islandese, cliccando al seguente link: "Albert Guðmunds: Kári kallar mig polla".