Betri Deildin Menn 2020 | Víkingur - NSÍ, vittoria di misura per i padroni di casa

Una conclusione di Ari Olsen da venticinque metri ha regalato i tre punti al Víkingur.
23.05.2020 05:00 di Mattia Giodice Twitter:    Vedi letture
Il big match va al Víkingur
Il big match va al Víkingur

Nella serata di ieri, alle 20:00 ora italiana, si è disputato il primo incontro relativo al terzo turno di Betri Deildin Menn.

Al Sarpugerði di Norðragøta, infatti, il Víkingur ha ricevuto l'NSÍ, in una gara che si preannunciava davvero interessante.

Nonostante il risultato finale, i pronostici sull'attesa sono stati rispettavi, con i padroni di casa autori di una convincente prestazione e tre punti conquistati, avendo la meglio per 1-0.

Al primo minuto, Klæmint Andrasson Olsen si è fatto subito vedere, trovando una pronta risposta di Elias Rasmussen.

Il duello si è ripetuto intorno al quarto d'ora, ma la sfera è poi finita sui piedi di Mórits Heini Mortensen, che ha fallito da buona posizione.

Nel mezzo, si era anche fatto vedere il polacco Łukasz Cieślewicz, abbastanza ispirato.

In ogni caso, la sfida ha retto sul filo dell'equilibrio fino al 18°, quando una conclusione di Ari Olsen da venticinque metri ha superato Tórður Thomsen, portando in vantaggio i padroni di casa.

Il Víkingur era sulle ali dell'entusiasmo, ma i gialloneri non si sono fatti condizionare dallo svantaggio e hanno cercato di raggiungere quanto prima il pari.

Intento quasi del tutto riuscito appena quattro minuti dopo, con Klæmint atterrato in area di rigore e massima punizione assegnata dal brasiliano Alex de Albuquerque Troleis.

Della battuta si è incaricato Petur Knudsen, ma purtroppo per i suoi non è riuscito a mettere la sfera alle spalle di Elias.

L'incontro è proseguito con vari capovolgimenti di fronte e tutto faceva pensare che ci sarebbero stati diversi goal, ma così non è stato.

Sølvi Vatnhamar è stato autore di un paio di discese interessanti, alcune delle quali nella ripresa, ma che non hanno portato all'esito sperato.​​​​​​​

Nonostante non sia riuscito a segnare, positiva è stata la prova di Klæmint, che ha sfiorato l'1-1 al 90°, ma nei secondi quarantacinque minuti l'NSÍ ha giocato buona parte del match in dieci uomini, per l'espulsione, dopo un doppio cartellino giallo, di Aron Knudsen al 61°.

Un successo, quello del Víkingur, di misura, ma che dovrebbe dare una buona iniezione di fiducia, in vista del prosieguo della stagione, soprattutto considerando che è arrivato in un big match.

Al contrario, gli uomini dello svedese Glenn Ståhl non hanno conquistato punti, dopo aver fatto bottino pieno nelle prime due giornate, non appena il livello dell'avversario si è alzato un po', ma è anche vero che la sfida non è mai stata indirizzata in un senso o nell'altro e il Víkingur ha avuto la meglio poiché è stato più cinico e bravo negli episodi a suo favore.