ESCLUSIVA AF.it | Pepsi Max deild karla 2020 - Parola agli esperti. Una squadra d'eccezione racconterà le possibili vicende della nuova stagione

La redazione di AtlanticFootball.it ha interpellato diversi esponenti del movimento calcistico islandese.
12.05.2020 12:00 di Mattia Giodice Twitter:    Vedi letture
Il logo della competizione
Il logo della competizione

L'emergenza legata al COVID-19 ha fermato il calcio, e lo sport in generale, in quasi tutto il globo.

Molte competizioni sono state annullate, alcune rinviate e altre posticipate rispetto alla data in cui era prevista la partenza.

Come noto, le varie competizioni calcistiche islandesi, sia maschili sia femminili, non sono state da meno e, così, la Pepsi Max deild karla prenderà il via nel mese di giugno (CLICCA QUI).

Tuttavia, la redazione di AtlanticFootball.it non si è fatta trovare impreparata e non mancherà nel raccontarvi tutto ciò che succederà sui campi dell'isola in estate dove, per evidenti ragioni, diverse giornate saranno vicine tra loro e, di conseguenza, più sfide di cui parlare.

Dunque, con la Meistarakeppni karla a parte, che aprirà la stagione insieme alla Mjólkurbikar karla, un campionato che si preannuncia movimentato, e squadre e giocatori da osservare con attenzione.

Lengjubikar karla e altri tornei invernali, ma anche tournée pre - campionato all'estero, in particolare in Spagna, accantonati per la pandemia, si riparte dopo una straordinaria stagione che ha visto il KR vincere il titolo nel 2019, in un duello che a leggere la classifica sembrerebbe non esserci mai stato con il Breiðablik e, chiaramente, non solo.

Il Víkingur R.​​​​​​ si è aggiudicato la coppa nazionale, e ha messo in mostra per tutta la stagione diversi giovani interessanti e di cui, è inevitabile, menzionare Logi Tómasson e il suo meraviglioso goal all'esordio contro il Valur, all'Origo völlurinn (CLICCA QUI).

Il Grótta ha conquistato la seconda promozione in due anni, vincendo la scorsa 1. deild karla, ancora con la denominazione "Inkasso", dopo una dura ed emozionante battaglia, principalmente, con il Fjölnir, che poi ha accompagnato il club di Seltjarnarnes nella massima divisione, e il Leiknir R.

Nonostante la retrocessione, l'inglese Gary John Martin è riuscito ugualmente a vincere la classifica marcatori con dodici goal in altrettante partite disputate con l'ÍBV, oltre ai due, per un totale di quattordici, che aveva già realizzato in tre presenze al Valur, ma lo scozzese Steven Lennon dell'FH, il danese Thomas Mikkelsen del Breiðablik, Elfar Árni Aðalsteinsson del KA e Hilmar Árni Halldórsson dello Stjarnan, con una rete in meno, hanno dato del filo da torcere all'ex KR.

Aron Bjarnason si è da poco trasferito in prestito al Valur (CLICCA QUI), dove sarà allenato da Heimir GuðjónssonGuðjón Orri Sigurjónsson al KR, Anton Ari Einarsson e Kristinn Steindórsson al Breiðablik, Baldur Sigurðsson e Daníel Hafsteinsson all'FH, il talentuoso Birkir Heimisson è tornato in patria, ma queste sono solo alcune delle novità e, riguardo al calciomercato, è possibile consultare il momentaneo riepilogo redatto nei giorni scorsi (CLICCA QUI).

Abbiamo individuato e contattato quattordici esponenti del massimo campionato calcistico maschile islandese, infatti, che, in queste settimane, ci racconteranno i vari punti salienti di quello che ci aspettiamo di vedere nel 2020.

La nostra ben equipaggiata squadra di esperti sarà composta da qualificati giornalisti come Benedikt Bóas Hinriksson, preziosa firma del Fréttablaðið, Haukur Harðarson, all'opera per la RÚV, emittente televisiva di stato islandese, dove ci lavora anche Þorkell Gunnar Sigurbjörnsson, istituzione nel suo campo, oltre a Hjörvar Hafliðason che, tra le altre cose, cura la trasmissione radiofonica "Dr. Football".

Ma, ancora, Ingólfur Þórarinsson, fratello di Guðmundur Þórarinsson, che ha giocato con Selfoss e Fram, oltre che con Víkingur R., Hamar, che ha anche allenato, KFS e Ægir, alcune esperienze nelle nazionali giovanili, Under 16, Under 17 e Under 19, ma famosissimo cantante della nota band "Ingó og Veðurguðirnir", di cui ne è la voce principale con lo pseudonimo "Ingó Veðurguð", e Þorgrímur Þráinsson, scrittore ed ex calciatore, in passato presidente del Valur e al servizio della nazionale maschile islandese.

Esperienza sul campo portata alla scrittura, e non solo, anche per il portiere spagnolo Cristian Martínez Liberato che, in Islanda, lo abbiamo visto difendere le porte di Víkingur Ó., KA e Víðir, Ingólfur Sigurðsson, lo scorso anno al Leiknir R., ma ex di KR, Valur e Fram, per citarne solo alcune, e Magnús Valur Böðvarsson, il più conosciuto e apprezzato responsabile dei manti erbosi d'Islanda, lavoro che ha svolto a Kópavogur e, ora, al KR.

Inoltre, ci avvaliamo anche della preziosa esperienza maturata negli anni dallo scozzese Marc Boal, autore di ripetute riviste sul calcio islandese, e dello stimato Orri Rafn Sigurðarson, reporter di Fótbolti.net.

Sempre dalla medesima testata giornalistica online, ci tiene compagnia Björn Már Ólafsson, loro esperto di calcio italiano e, di conseguenza, nostro, per l'occasione, sul calcio dell'isola, e Tómas Þór Þórðarson, editor di Síminn, una delle due pay tv islandesi.

Di valore, anche la presenza di Þorlákur Már Árnason che, da quando ha appeso gli scarpini al chiodo, è stato tecnico di ValurFylkir maschili, Stjarnan femminile e nazionale maschile islandese Under 17, menzionando solo alcune delle sue esperienze, e attualmente direttore tecnico della HKFA, ovvero la Federazione Calcistica Hongkonghese.

Gli argomenti trattati, spaziano dalla squadra che solleverà al cielo la prossima Pepsi Max deild karla fino alle due squadre che la lasceranno in autunno, passando per le formazioni che potrebbero sorprendere e i giocatori che si metteranno in luce.

Questo e molto altro ancora, sul nostro sito Internet, alternato con la controparte femminile e altri ospiti, a partire da dopodomani.