Óskar Hrafn Þorvaldsson non ha rivoluto Aron Bjarnason al Breiðablik

Secondo quanto riportato dai colleghi di 433.is, c'è l'allenatore dei "Blikar" dietro la scelta di non riportare Aron a Kópavogur.
01.05.2020 07:00 di Mattia Giodice Twitter:    Vedi letture
Fonte: 433.is
Aron non tornerà al Breiðablik
Aron non tornerà al Breiðablik
© foto di Hafliði B. - Fótbolti.net

Come abbiamo detto mercoledì pomeriggio, Aron Bjarnason è molto vicino al rientro in patria per indossare la maglia del Valur (CLICCA QUI).

Diverse società avevano mostrato interesse per l'ala classe 1995, ma l'attuale situazione finanziaria di alcune squadre dell'isola, a causa dell'emergenza legata al COVID-19, non ha permesso di sferrare il colpo decisivo.

Dunque, Aron è in procinto di tornare in Pepsi Max deild karla, dopo averla lasciata la scorsa estate per accasarsi agli ungheresi dell'Újpest, dove non aveva trovato il minutaggio che si auspicava.

Prima di trasferirsi in OTP Bank Liga, si era, notevolmente, messo in mostra con il Breiðablik.

Proprio la società di Kópavogur si era mossa per cercare di riportarlo alla base.

Aron aveva giocato con i "Blikar" nel periodo in cui vi era Ágúst Gylfason in panchina, prima che subentrasse Óskar Hrafn Þorvaldsson al timone della squadra.

Secondo quanto dichiarato dai colleghi di 433.is, Óskar Hrafn non ha ritenuto necessario riportare Aron al Breiðablik.

L'idea dell'allenatore è quella di aggiungere un'ala all'interno della propria rosa, come noto, ma non considera Aron la scelta giusta.

Aron, che compirà venticinque anni nel mese di ottobre, in passato ha vestito anche le maglie del Þróttur R., dove è cresciuto, del Fram e dell'ÍBV, realizzando 24 reti in 113 incontri ufficiali.