Le due sessioni di calciomercato in Islanda apriranno a giugno e agosto

Sarà possibile effettuare trasferimenti sull'isola nel prossimo mese, ma anche ad agosto.
15.05.2020 13:00 di Mattia Giodice Twitter:    vedi letture
Fonte: Ksi.is
La KSÍ ha rivisto le date
La KSÍ ha rivisto le date
© foto di Ksi.is

Con un comunicato ufficiale redatto sul proprio sito Internet in mattinata, la KSÍ ha confermato, in sintesi, che la finestra riservata ai trasferimenti in Islanda riaprirà mercoledì 3 giugno e chiuderà martedì 30 del medesimo mese.

Come noto, la sessione di calciomercato per il periodo attuale, era stata chiusa venerdì 17 aprile, a causa dell'emergenza legata al COVID-19.

Alcune società hanno continuato ad operare sul mercato, ma i contratti saranno formalizzati a partire dalla data sopracitata.

Da prassi, sull'isola, un giocatore e/o una giocatrice possono cambiare club solo in due periodi dell'anno.

Il primo va dal 22 febbraio al 15 maggio e il secondo dall'1 luglio al 31 luglio.

Naturalmente, durante queste settimane è stato ritenuto necessario apportare delle modifiche, per i ritardi nelle date di partenza delle competizioni ufficiali.

Il periodo precedente è stato, temporaneamente, chiuso il 17 aprile, come detto, quando mancavano ventotto giorni al gong.

È stato ufficializzato, quindi, che saranno utilizzati quei ventotto giorni rimanenti a giugno.

Pertanto, i club potranno completare le loro rose, se lo riterranno necessario, prima di venerdì 5 giugno, giorno in cui la Mjólkurbikar karla 2020 prenderà il via con ÍR - , all'Hertz völlurinn, e Selfoss - Snæfell, al JÁVERK-völlurinn, entrambe alle 21:15 ora italiana.

La coppa d'Islanda, infatti, è il primo torneo dell'estate, mentre la Pepsi Max deild karla e la Pepsi Max deild kvenna partiranno tra venerdì 12 e sabato 13 giugno, ma le varie operazioni di mercato si potranno effettuare almeno nei primi due turni di tutte le divisioni nazionali.

Dal 5 agosto all'1 settembre, invece, aprirà il cosiddetto "mercato di riparazione" e, anche in questo caso, il periodo cambia rispetto al solito, ossia non dall'1 al 31 luglio.

Dall'1 febbraio al 15 ottobre, in Islanda si svolgono le varie competizioni ufficiali, ma il periodo, anche in questo caso, è stato esteso, seppur difficilmente prolungabile fino al 15 novembre, come si ipotizzava, per la KSÍ.

La regola generale è che un giocatore e/o una giocatrice può essere sotto contratto in un numero massimo di tre club per stagione.

Durante questo lasso di tempo, però, si è autorizzati a partecipare a incontri ufficiali con un massimo di due squadre.

La Lengjubikar karla e la Lengjubikar kvenna, pur non essendo conteggiate dalla KSÍ nelle statistiche individuali dei giocatori e delle giocatrici, nel numero di presenze e goal, sono considerate a tutti gli effetti come sfide ufficiali, poiché organizzate ugualmente dalla Federazione Calcistica Islandese.

Tuttavia, quest'anno la coppa di Lega è stata cancellata dopo poche partite, non appena la pandemia è esplosa del tutto, ragion per cui le gare disputate nei mesi scorsi, in via del tutto eccezionale, non verranno considerate come ufficiali.