La DFB nomina Martina Voss - Tecklenburg come nuova CT della nazionale femminile

Nuovo incarico per la cinquantenne, attualmente alla guida tecnica della selezione svizzera femminile
26.04.2018 22:25 di Mattia Giodice Twitter:    Vedi letture
Fonte: dfb.de
Voss - Tecklenburg, nuova CT
Voss - Tecklenburg, nuova CT

Nella giornata odierna, l'ex centrocampista Martina Voss - Tecklenburg è stata nominata nuova allenatrice della nazionale femminile tedesca.

Poco più di un mese fa, Stephanie Ann Jones era stata sollevata dall'incarico nella guida tecnica, sostituita momentaneamente da Horst Hrubesch, ex CT della nazionale maschile Under 21, per le sfide del Gruppo 5 di qualificazione ai Mondiali di Francia 2019 contro la Repubblica Ceca e la Slovenia di Mateja Zver, ex Þór/KA.

Come noto, la Germania è anche nel medesimo girone dell'Islanda di Freyr Alexandersson e delle Fær Øer di Pætur Smith Clementsen.

Contro le "Stelpurnar Okkar" arrivò una sconfitta casalinga per 2-3, mentre con le feroesi, sempre tra le mura amiche, si impose per 11-0. 

L'1 settembre la Germania affronterà nuovamente le islandesi al Laugardalsvöllur di Reykjavík, mentre tre giorni dopo incontrerà le Fær Øer al Tórsvøllur di Tórshavn.

Attualmente ha 15 punti, seguita dall'Islanda con 13, ma con una partita in più.

Ancora a secco le Fær Øer.

Secondo quanto riferito dalla DFB sul proprio sito Internet ufficiale, la cinquantenne ha firmato un contratto triennale, valido fino alla fine di EURO 2021.

Voss - Tecklenburg è al momento ancora allenatrice della nazionale femminile svizzera, inizierà a svolgere la sua nuova mansione proprio dopo le qualificazioni in corso.

Fino a quel momento Horst Hrubesch rimarrà CT ad interim della Germania.

Tra l'altro, Hrubesch ha conquistato, nelle sue due prime partite, sei punti al timone della nazionale tedesca.

L'Islanda ha incontrato Voss - Tecklenburg nella seconda giornata del Gruppo C degli Europei della scorsa estate in Olanda, dove le elvetiche ebbero la meglio per 1-2.

Al De Vijverberg di Doetinchem, infatti, Fanndís Friðriksdóttir aveva sbloccato la sfida al 33°, prima del pari siglato da Lara Joy Dickenmann al 43° e dal sorpasso ad opera di Ramona Bachmann al 52°. 

Da giocatrice, ha indossato la maglia della nazionale tedesca 125 volte e ha vinto quattro edizioni degli Europei.

La sua carriera da allenatrice ebbe inizio nel 2008, quando le fu affidata la panchina del Duisburg, con la quale vinse due volte la DFB-Pokal, oltre alla UEFA Women's Champions League, nella vecchia denominazione UEFA Women's Cup.

Dopo una breve parentesi allo Jena, nel 2012 ha preso proprio le redini della nazionale femminile svizzera.

Tre anni dopo, ha guidato la squadra per la prima volta ad un Mondiale, nella spedizione in Canada.

La sua assistente sarà Britta Carlson, anche lei campionessa europea e con 31 apparizioni in nazionale, che lavora dal 2012 come vice nel Wolfsburg di Sara Björk Gunnarsdóttir.

Inoltre, Carlson sarà disponibile a lavorare con Horst Hrubesch già a partire dal 10 giugno, quando incontreranno il Canada in amichevole.

Tra le altre cose, Reinhard Dieter Grindel, presidente della DFB, ha voluto ringraziare Hrubesch a margine dell'annuncio.

"Martina Voss - Tecklenburg è un'allenatrice di esperienza e altamente rispettata. Sono convinto che con la sua esperienza e la sua personalità sia la persona giusta, insieme a Britta Carlson, per far crescere la nostra nazionale femminile. Per me è stato importante coinvolgere apertamente l'associazione calcistica svizzera nelle nostre considerazioni, ho parlato personalmente con il loro presidente Peter Gilliéron (Heinrich, ndr), e ho avuto dei riscontri positivi. Il mio ringraziamento va anche a Horst Hrubesch, che ha immediatamente accettato di occuparsi della nostra squadra fino alla fine delle qualificazioni ai Mondiali.", ha affermato.

Martina Voss - Tecklenburg, invece, ha dicharato: "Sono molto felice e attendo con impazienza questa sfida e questo entusiasmante compito, in particolare la ristrutturazione della DFB e l'integrazione con il calcio maschile offrono grandi opportunità di usare nuove sinergie e mezzi innovativi. È un grande onore, ma anche una responsabilità e allo stesso tempo un dovere, quello di occupare il ruolo di allenatrice di una squadra due volte campione d'Europa e due volte campione del mondo. Sono inoltre contenta di avere nel mio team una collega esperta come Britta Carlson, i nostri pensieri e le nostre idee si completeranno a vicenda. Dopo sei anni come allenatrice nella federazione calcistica svizzera, con la quale ho vissuto momenti meravigliosi, la DFB ha aperto la strada per il prossimo passo. La mia concentrazione attualmente è dedicata ancora alla nazionale svizzera e ai nostri obiettivi. Dopodiché affronterò il mio compito con verve e passione."

Fino ad allora, fa sapere la DFB, Voss - Tecklenburg non sarà disponibile per rispondere ad ulteriori domande su questo tema.

Il direttore tecnico Oliver Bierhoff, ex giocatore di Inter, Ascoli, Udinese, Milan e Chievo Verona, ha continuato: "Voss - Tecklenburg corrisponde perfettamente ai requisiti che cerchiamo. Soddisfa a pieno i requisiti che chiediamo per questa posizione. Negli anni passati, in veste di allenatrice della nazionale svizzera ha lavorato alla professionalizzazione delle strutture, e usato metodi concettualmente innovativi, e ha elevato la sua nazionale su tutti i livelli. Siamo convinti che con la sua esperienza e le sue idee fresche, riuscirà anche a percorrere nuove strade per raggiungere l'obiettivo di far sviluppare in modo strategico il calcio femminile.

Joti Chatzialexiou, direttore sportivo della nazionale, ha detto: "Ci siamo deliberatamente presi il tempo necessario per questa scelta, in modo da trovare la migliore soluzione possibile. Per noi è sempre stato un fattore primario che questo posto fosse assegnato a qualcuno che fosse in linea con la nostra filosofia, con Martina Voss - Tecklenburg e Britta Carlson abbiamo un team con un'immensa esperienza internazionale nel calcio femminile e che ha avuto molti successi."

La vice - presidentessa della DFB, Hannelore Ratzeburg, ha aggiunto: "Con Martina Voss-Tecklenburg e Britta Carlson abbiamo un duo che conosce tutte le sfaccettature del calcio femminile. Entrambe negli anni passati hanno ottenuto successi lavorando separatamente. Questo team di allenatori è un'ottima scelta per continuare a giocare un ruolo da protagonisti nel sempre crescente mondo del calcio femminile internazionale."

Si ringrazia Rosa Palermo di "Thorisdottir The Viking" (CLICCA QUI) per la preziosa collaborazione con AtlanticFootball.it.