Sara Björk Gunnarsdóttir ha la meglio su Sandra María Jessen in Wolfsburg - Slavia Praga di UEFA Women's Champions League

Cinquina e goal per il capitano della nazionale
22.03.2018 22:18 di Mattia Giodice Twitter:    Vedi letture
Gunnarsdóttir con la nazionale
Gunnarsdóttir con la nazionale

La centrocampista Sara Björk Gunnarsdóttir e l'ala Sandra María Jessen hanno disputato tutti i 90 minuti della sfida che ha visto vincere il Wolfsburg ai danni dello Slavia Praga, nell'andata dei quarti di finale di UEFA Women's Champions League all'AOK Stadium.

L'incontro si è concluso con una vittoria della formazione tedesca per cinque reti a zero.

Ha aperto le marcature la danese Pernille Mosegaard Harder al 12° e ha raddoppiato la norvegese Caroline Graham Hanen solo sessanta secondi dopo.

A circa cinque minuti dall'intervallo, proprio Gunnarsdóttir ha siglato il terzo goal di giornata, indirizzando la sua squadra verso la quasi matematica qualificazione in semifinale.

Al nuovo ingresso in campo, il Wolfsburg ha anche calato il poker al 58° e ancora con Harder.

Ha chiuso definitivamente i conti la polacca Ewa Pajor all'85°.

Il capitano della nazionale di Freyr Alexandersson ha giocato in mezzo al campo, accanto ad Alexandra Popp in una linea a quattro.

L'ex Þór/KA, con società di Akureyri sempre titolare del suo cartellino, ha giocato esterno di centrocampo sull'out di sinistra, in una delle tre a supporto dell'unica punta Tereza Kožárová.

La gara di ritorno si disputerà la prossima settimana nella capitale ceca.

Entrambe sono state regolarmente convocate da Alexandersson per le due sfide nel Gruppo 5 di qualificazione ai Mondiali di Francia del 2019, contro la Slovenia di Mateja Zver, proprio ex Þór/KA, venerdì 6 aprile allo Športni Park di Lendava, e per il derby contro le Fær Øer di Pætur Smith Clementsen, quattro giorni dopo al Tórsvøllur di Tórshavn (CLICCA QUI).

Olympique Lyonnais - Barcellona, altra partita in programma, si è conclusa con una vittoria casalinga per 2-1.