María Þórisdóttir e il suo Chelsea conquistano l'FA Women's Cup

Importante successo per l'islandese - norvegese
06.05.2018 11:20 di Mattia Giodice Twitter:   articolo letto 211 volte
Mjelde con Þórisdóttir
Mjelde con Þórisdóttir

L'islandese - norvegese María Þórisdóttir ha disputato i ventuno minuti conclusivi del derby in finale di FA Women's Cup, prendendo il posto della svedese Jonna Andersson, che ha visto trionfare per 1-3 il suo Chelsea ai danni dell'Arsenal, davanti ai 45423 spettatori paganti di Wembley.

Un'atmosfera incredibile nel pomeriggio londinese, degna delle più grandi sfide di calcio maschile tenutesi nel cosiddetto "Tempio del calcio". 

Dopo il rituale procedimento con le note di "God Save the Queen" intonate nel pre - match, l'incontro è iniziato con un Chelsea molto più in palla dell'Arsenal

In particolare si è notato fin da subito un buon controllo della gara e giocate d'alta scuola da parte dell'elvetica Ramona Bachmann, ben nota al popolo islandese, della sudcoreana Ji So-yun e di Francesca Kirby

Nel primo quarto d'ora, infatti, è assedio per le ospiti nell'occasione, ma manca il guizzo vincente in una sempre attenta difesa Gunners

Proprio al 15°, le avversarie si fanno vedere con un calcio di punizione di seconda. Louise Quinn prova ad incrociare, ma la sfera va di poco alta.

Il Chelsea prova a spingere, ma la sua enorme qualità viene neutralizzata dalla forza fisica della retroguardia schierata dall'australiano Joseph Montemurro

Per l'Arsenal ci prova anche l'olandese Vivianne Miedema, che è bravissima a liberarsi delle avversarie, ma manca negli ultimi metri, forse anche poco cercata dalle compagne. 

Guardando l'incontro da fuori, si aveva l'impressione che il Chelsea sarebbe passato in vantaggio nella seconda frazione, continuando a spingere nella medesima maniera di quando fatto vedere nei primi quarantacinque minuti, aggiustando magari qualcosa a centrocampo. 

Così è stato, quando dopo tre minuti, Ramona Bachmann capitalizza un uno - due veloce con Francesca Kirby e scarica una conclusione potente verso l'altra olandese Sari van Veenendaal che sfiora appena. 

Il raddoppio non tarda ad arrivare. Arsenal in uno stato confusionale, Ramona Bachmann si incunea in area con un doppio passo, guarda l'angolo più lontano e colpisce di interno sinistro, trovando un'influente deviazione e una doppietta personale.

Come detto, al 69° è il turno di María Þórisdóttir che continua a ricoprire il ruolo di quinta di sinistra. 

Quattro minuti dopo, però, incursione dalla sinistra di Bethany Jane Mead che serve al centro Vivianne Miedema, ed è chiaro che da lì una prima punta come lei non possa sbagliare.

Ad ogni modo, nei 120 secondi successivi, anche la stessa Francesca Kirby si inventa una grande conclusione dal limite dell'area di rigore, chiudendo definitivamente i conti. 

Nel finale, c'è anche spazio per un paio di spunti di pregevole fattura ad opera di María Þórisdóttir, utili per confermare come anche in quella posizione si possano fare cose interessanti.

Il Chelsea può alzare il trofeo, María Þórisdóttir inizia alla grande l'avventura sul Tamigi ed è bello sottolineare la presenza anche dei media norvegesi allo stadio, per seguire da vicino lei e la connazionale Maren Nævdal Mjelde

Di seguito, alcuni post nei festeggiamenti del post - partita, tra gli account Instagram del Chelsea Ladies, della Norges Fotballforbund, della stessa María Þórisdóttir e di "Thorisdottir The Viking", fanpage gestita dall'italiana Rosa Palermo.

 

That FA Cup final feeling! #CLFC #CFC #Chelsea

Un post condiviso da Chelsea Ladies Football Club (@chelsealfc) in data: Mag 5, 2018 at 12:10 PDT

 

WINNERS! #CLFC #CFC #Chelsea

Un post condiviso da Chelsea Ladies Football Club (@chelsealfc) in data: Mag 5, 2018 at 12:13 PDT

 

#CLFC

Un post condiviso da Chelsea Ladies Football Club (@chelsealfc) in data: Mag 5, 2018 at 1:08 PDT

 

SCENES! #CLFC #CFC #Chelsea

Un post condiviso da Chelsea Ladies Football Club (@chelsealfc) in data: Mag 5, 2018 at 1:54 PDT

 

S Y K T

Un post condiviso da Maria Thorisdottir (@mariathorisdottir) in data: Mag 5, 2018 at 2:04 PDT

 

#denfølelsen

Un post condiviso da Maria Thorisdottir (@mariathorisdottir) in data: Mag 6, 2018 at 1:12 PDT

 

One year ago she was wearing green with Klepp, in Norway, making everyone proud. During the summer the news: she was going to play for one of the best clubs in Europe. Great results, top of the league, Champions League semifinal...so many emotions! And now this!!! FA CUP WINNERS! 🥇 It's hard to find the words to express how happy and proud I am. She deserves this SO much. Seeing her raise the cup made me cry 😭 My Viking did it! 😭 Congrats to the team, the coach @emmahayes1 & everyone involved Gratulerer @mariathorisdottir & @marenmjelde 🇳🇴 Norway is proud of you! YOU'RE THE BEST! : @fotballandslaget . . . . . . . . . #mariathorisdottir #chelsealfc #chelsealadies #CLFC #facup #facupfinal #ssewomensfacup #fotballjentene #womensfootball #proud

Un post condiviso da Thorisdottir The Viking 😏🇳🇴 (@mariathorisdottirtheviking) in data: Mag 5, 2018 at 12:32 PDT