Road To France | Islanda - Germania, ci sono anche buone notizie. Solo crampi per Rakel

Sventato pericolo per la numero 22
02.09.2018 08:00 di Mattia Giodice Twitter:    Vedi letture
Rakel esce dal campo
Rakel esce dal campo

Nello sconforto della débâcle di ieri pomeriggio al Laugardalsvöllur di Reykjavík, dove la nazionale femminile islandese guidata dal commissario tecnico Freyr Alexandersson ha perso il primo matchpoint di accesso ai Mondiali in Francia con una giornata d'anticipo, nel settimo appuntamento per il Gruppo 5 di qualificazione alla massima rassegna intercontinentale della prossima estate, 0-2 lo score finale in favore della selezione teutonica (CLICCA QUI), tuttavia non sono venute meno le note liete.

Sicuramente, come detto e ridetto, l'operato della prima frazione è stato positivo e nella ripresa le "Stelpurnar Okkar" hanno fatto il possibile per poter rimettere in piedi la contesa, ma il verdetto supremo sarà annunciato solo martedì, sempre tra le mura amiche, quando riceveranno la visita della Repubblica Ceca, ma con ogni probabilità si tratterà di PlayOff o terzo posto.

A circa dieci minuti dal termine dell'incontro, Rakel Hönnudóttir, che ieri occupava la naturale posizione di esterno destro nella linea a quattro davanti al pacchetto arretrato, ha accusato un problema di entità ignota nelle primissime ore, in quanto ha toccato in serie caviglia, stinco e tallone.

Distesa sul manto erboso dell'impianto della capitale, si è rialzata con l'aiuto dei fisioterapisti dello staff medico del CT, ma è stata costretta al forfait e sostituita da Guðrún Arnardóttir.

Nell'immediato post - gara, fortunatamente, Rakel ha dato rassicurazioni circa le proprie condizioni fisiche, affermando ai vari colleghi presenti in zona mix di aver accusato solo dei crampi al polpaccio.

Più in generale, Freyr ha aggiunto che lo stato di salute dell'intera rosa sembrerebbe essere buono e, di conseguenza, si auspica di avere tutte le ventitré abili e arruolabili dopodomani.