Jón Þór Hauksson e Ásthildur Helgadóttir al timone della nazionale islandese. La firma è vicina

Le "Stelpurnar Okkar" sembrerebbero aver trovato una nuova guida tecnica, dopo l'addio di Freyr Alexandersson
09.10.2018 15:30 di Mattia Giodice Twitter:   articolo letto 357 volte
Jón Þór sarà il nuovo CT?
Jón Þór sarà il nuovo CT?

Dopo l'addio di Freyr Alexandersson, che ha deciso di continuare la sua carriera da allenatore come vice dello svedese Erik Anders Hamrén e slegando i due compiti, la KSÍ è vicina all'accordo con Jón Þór Hauksson e Ásthildur Helgadóttir, secondo quanto riferito dai colleghi di Fótbolti.net.

Jón Þór andrebbe a sostituire Freyr come commissario tecnico, mentre Ásthildur prenderebbe il posto di Ásmundur Guðni Haraldsson come vice.

Nelle scorse settimane, Guðni Bergsson ha cercato con insistenza la firma di Elísabet Gunnarsdóttir, attualmente allenatrice del KDFF, coadiuvata da Björn Sigurbjörnsson e Kjartan Orri Sigurðsson, club dove milita anche Sif Atladóttir, moglie proprio di Björn, oltre che CT della nazionale femminile svedese Under 23, ma le trattative si sono interrotte dato che la KSÍ ritiene importante avere il CT sull'isola per buona parte dell'anno.

Anche Þorsteinn H. Halldórsson, neo - campione d'Islanda con il Breiðablik, era nel mirino prima che i Blikar lo blindassero.

Di conseguenza, la KSÍ ha optato per Jón Þór, che nel corso della giornata odierna ha rassegnato le dimissioni dallo Stjarnan maschile.

Jón Þór, infatti, dopo la gavetta come assistente, ha assunto una prima squadra nel 2017, quando ha guidato l'ÍA nelle ultime sei partite di Pepsideild karla, conseguenti all'addio di Gunnlaugur Jónsson.

Ha quarant'anni ed è un allenatore molto promettente e, per l'appunto, in estate è stato il "braccio destro" di Rúnar Páll Sigmundsson a Garðabær.

Ha appeso gli scarpini al chiodo nel 2007, dopo aver indossato le maglie dello Skallagrímur, dell'ÍA, del Kári e dell'Afturelding.

In nazionale, ha vestito solo la maglia dell'Under 17 collezionando otto presenze impreziosite da due reti contro il Lussemburgo e le Fær Øer.

Ásthildur, invece, sorella di Þóra Björg Helgadóttir, ha quarantadue anni ed è stata una delle migliori giocatrici nella storia del calcio femminile islandese.

Anche lei ha lasciato il calcio giocato nel 2007 e conosce alla perfezione la maggior parte delle giocatrici attualmente convocabili.

In Islanda ha indossato le maglie del Breiðablik, del KR e dell'ÍBV, ma nel 2001 ha vissuto una parentesi anche negli Stati Uniti con il Carolina Courage e il Boston Renegades, mentre negli ultimi quattro anni della sua carriera ha giocato nel Rosengård, quando era ancora definito come Malmö.

In nazionale ha realizzato un goal, contro la Norvegia, in dieci presenze con l'Under 17, mentre sono state sette le marcature, contro la Finlandia, la Svezia, gli Stati Uniti e l'Olanda, in Under 21

Con la nazionale maggiore, invece, è andata a segno ben ventitré volte in sessantanove apparizioni.

In seguito alla mancanza di un CT, le "Stelpurnar Okkar" non hanno disputato amichevoli in queste due settimane consentite dal calendario FIFA e sarà interessante capire se a novembre, qualora Jón Þór e Ásthildur firmassero in tempi celeri, scenderanno regolarmente in campo.