Pepsideild kvenna | Grindavík - Þór/KA, cinquina per le campionesse d'Islanda

Tripletta per Sandra María Jessen
06.05.2018 10:21 di Mattia Giodice Twitter:    Vedi letture
Tripletta per Jessen
Tripletta per Jessen

Nella giornata di ieri, si è quasi del tutto completato il primo turno della Pepsideild kvenna, se non fosse per ÍBV - KR, rinviata per neve.

A scendere in campo nel posticipo del sabato, come da programma, sono state il Grindavík e le campionesse in carica del Þór/KA al Grindavíkurvöllur.

Le padrone di casa, seppur con difficoltà, dovevano cercare di restare in partita per quanto più tempo possibile, considerando che nel giorno precedente, l'HK/Víkingur aveva conquistato il massimo risultato contro l'FH, mentre il Selfoss aveva subito otto reti dal Valur

Di contro, le ospiti dovevano fare il loro dovere, cercando di rispondere immediatamente proprio al Valur e al Breiðablik, con la formazione di Kópavogur capace di trafiggere sei volte la porta dello Stjarnan, nell'anticipo di giovedì.

I piani sono riusciti alla perfezione solo per le ragazze provenienti da Akureyri, che si sono imposte con un netto 0-5.

Le gialloblu avevano a disposizione anche una rosa abbastanza rimaneggiata, con le brasiliane Viviane Holzel Domingues e Rilany Aguiar Da Silva regolarmente in campo, ma con le altre straniere fuori. 

Ciò faceva intendere ad una gara agevole per le ospiti, che sono riuscite a passare in vantaggio dopo solo sette minuti con Sandra María Jessen, appena rientrata dal prestito alle ceche dello Slavia Pragia, imbeccata da un cross dalla destra della messicana Sandra Stephany Mayor Gutiérrez.

Si trattava del primo affondo per il Þór/KA, con match in totale discesa.

Tuttavia, il Grindavík ha continuato a difendere con una linea molto stretta e creando densità in mezzo al campo e questo ha permesso alle avversarie di avere maggiore possesso palla e controllo della gara, ma senza riuscire a creare i varchi giusti per chiuderla.

Sempre Sandra Stephany Mayor Gutiérrez ha provato a deliziare il pubblico con le sue giocate, mentre hanno provato la conclusione ancora Sandra María Jessen e Anna Rakel Pétursdóttir, ma Viviane Holzel Domingues ha compiuto una prodezza sull'esterno sinistro. 

Proprio Rilany Aguiar da Silva ha creato l'unica occasione per le sue, nella prima frazione, al 21°, conclusasi con un nulla di fatto.

Il muro ha saputo reggere e dopo quarantacinque minuti la partita era ancora in piedi.

Con l'ingresso di un'ulteriore punta, Margrét Árnadóttir per Hulda Ósk Jónsdóttir, il Þór/KA ha iniziato il secondo tempo con un ritmo forsennato per chiudere definitivamente i conti, salvo complicazioni nel finale.

Probabilmente, andare troppo di fretta ha mandato in confusione gli schemi e prima Elena Brynjarsdóttir, poi Rilany Aguiar da Silva, servendo un pallone invitante, per María Sól Jakobsdóttir, hanno avuto due buone chance dove hanno trovato pronta Bryndís Lára Hrafnkelsdóttir in uscita.

Al 55°, l'episodio che ha tagliato le gambe alle padrone di casa. 

Calcio d'angolo dalla destra, Arna Sif Ásgrímsdóttir salta più in alto di tutte e incrocia bene nell'angolino per il raddoppio. 

Il Grindavík subisce il colpo e Sandra María Jessen ha una grande opportunità per calare il tris al 58°, ma arriva nei sessanta secondi successivi con lei stessa che serve Sandra Stephany Mayor Gutiérrez

Gialloblu che provano ad uscire dalla situazione di difficoltà soprattutto con azioni utili a respirare, ma non riescono a trovare il guizzo vincente ed è così che per inerzia Sandra María Jessen trova la doppietta personale all'80° e si porta il pallone a casa con la tripletta in "Zona Cesarini". 

Ray Anthony Jónsson, nonostante lo score, deve infondere fiducia al gruppo per il prosieguo della stagione perché le sue ragazze hanno mostrato buone cose contro avversarie di altra categoria e, aggiungendo qualcosa, oltre che recuperando le importanti defezioni avute, possono dire la loro nell'obiettivo dichiarato. 

Sono le classiche partite trappola, per squadre che intendono fare da padrone in determinate situazioni, ma era importante vincere per Halldór Jón Sigurðsson e il Þór/KA ha saputo farlo alla grande, trovando anche una Sandra María Jessen in buona condizione, rispetto a un anno fa.